lunedì 26 ottobre 2015

It's time to NaNoWriMo #1

Okay, il fatto è questo: parteciperò al NaNoWriMo. (Ma dove sono le buone maniere? Caprona!)
Ehm... *coff coff* Salve a tutti. Come state? Anche questo mese è finito... RAGAZZI, parteciperò al NaNoWriMo. Per chi non lo sapesse il NaNoWriMo (National Novel Writing Month) consiste nella sfida (quasi) impossibile di scrivere un romanzo in 30 giorni, dal primo Novembre al trenta Novembre, ma non una storiella qualunque; il romanzo deve raggiungere obbligatoriamente, per vincere il gioco, la somma considerevole di 50.000 parole. Se volete informazioni più dettagliate, vi conviene visitare il sito. Diciamo che ci sto sbavando dietro da un bel po'. Solo che questo sabato, attanagliata dalla noia, mi ritrovo sul sito del NaNo. Prendo la capata, mi butto e mi iscrivo a questo concorso mondiale. 
Ovviamente, ragazza disorganizzata per principio quale sono, non ho niente in mente; solo un specie di trama scritta in classe durante le ore di noia. Trama avuta in sogno che riportai poi il giorno dopo su carta. Fatto sta che a meno di una settimana dall'inizio della gara, sto in alto mare. Così, non mi perdo in chiacchiere e pensieri inutili e sabato e domenica li passo al computer a sviluppare l'incipit/trama/quello che è. C'è solo un unico enorme problema: dopo circa un'ora che scrivo al computer, mi devo fermare perché mi vengono giramenti di testa che mi fanno sentire intontita manco fossi andata in una bar a ubriacarmi. Non ho idea di come scrivere per lungo tempo con questi giramenti infernali; qualcuno ha una soluzione?
Questo per dirvi, che: il mese di Novembre, sarà un mese in cui probabilmente leggerò pochissimo, per dedicarmi completamente alla storia. Quindi in questa ultima settimana prima dell'inizio del NaNo, programmerò tutti i post del mese. Quindi, aspettatevi un Book Haul di fine mese, ma non aspettatevi che abbia letto tre o quattro libri, ecco.
Ho già qualcosa per le mani come vi ho detto, non vorrei condividere troppo, quindi vi dirò solo la trama generalissima della storia: "Era il Moulin Rouge, un luogo in cui i desideri più intimi prendevano vita, ancorandoti in quella dimensione senza tempo, dove passavano giorni, e a te parevano solo ore. Quando Giulie guardava da fuori, sembrava un edificio abbandonato; ma dopo un immenso drappo rosso, quel mondo di passioni era pronto a darti il benvenuto. Tieni a mente chi sei veramente, perché se non sarai abbastanza forte, dimenticherai te stesso e la tua vita, perché il richiamo del Moulin Rouge sarà più forte di ogni cosa."
Che ve ne pare? Okay, non si capisce niente, non dice nulla e magari sembra anche una cavolata stratosferica ma vi assicuro che, nello strutturare il romanzo, sta venendo una cosa carina. Mi piacerebbe condividere con voi quello che scriverò, magari se riuscirò a raggiungere un bel punto a fine mese, e se quello che scriverò non sembrerà un'orribile tentativo di scrittura creativa, potrei postarvi un pdf del romanzo, magari anche non finito. Chissà...!
Non è carina anche lei? Aw!
Ci tengo a dirvi che questo sarà una specie di post in cui impazzirò, mi sfogherò e roba del genere. Una serie di post fuori programma per monitorare il mio andamento durante la sfida. Ma... parlando di cose serie: non vi sembra adorabile il logo del NaNo?! Katytastic (una youtuber che ha un canale sui libri) ha quel cappello da vichingo, e lo voglio anch'io!!

Okay, diciamo che questo è stato un post un po' confusionario, ma vi prometto che appena avrò tempo, vi spiegherò la trama meglio che posso, introducendovi anche i personaggi. E voi cosa mi dite? Nessuna nella blogosfera che vuole partecipare al NaNo? Fatemi sapere se partecipate, così potremmo magari consultarci e discutere della sfida e scambiarci consigli di sopravvivenza...! Ma per ora, a nanna!!