giovedì 3 dicembre 2015

It's time to NaNoWriMo #3 (I'm back!)

Hi everyone! Finalmente sono tornata da voi, mie piccole pecorelle! (Oh cavolo, quanto mi è mancato chiamarvi con questi nomignoli!) Il National Novel Writing Month è terminato ed è il momento di riprendere la solita routine. Purtroppo, non siete stati i soli ad essere abbandonati da me questo mese; la mia to-be-read pile si sta ingigantendo sempre più, sto anche aspettando un altro ordine auch! Ma oggi vi voglio fare un bel resoconto del concorso. I'M A NANOWRIMO WINNER!! Fico eh? E' stato scioccante, a dir poco. Non me l'aspettavo proprio di vincere, e questo si può capire benissimo dal mio nickname del sito, (proviamoci&falliamo) che non era molto incoraggiante. Ma contro tutte le previsioni, io ce l'ho fatta.
"Cosa mi ha dato questo NaNo... Mi ha dato tante cose. Io non lo ringrazierò mai abbastanza. Mi ha dato l'imput per intraprendere la scrittura da un punto di vista più serio. Mi ha fatto capire che è meglio e che si può(!) pianificare, organizzare, strutturare i vari elementi di un romanzo. Cosa che io non sapevo assolutamente. Mi ha dato una disciplina da seguire, quando prima rimandavo e rimandavo fino a dimenticare il filo della storia. Il NaNoWriMo mi ha fatto scoprire il vero piacere che si prova nello scrivere, quando prima lo immaginavo solamente. Io spero che, anche quando il NaNo sarà finito, riuscirò a mantenere la costanza che sto acquisendo durante questo mese. Se solo avessi intrapreso prima questo cammino..."
Ovviamente il manoscritto è ben lontano dall'essere finito. Devo prima terminare di scrivere lo scheletro della storia, poi devo scrivere vari capitoli di passaggio per evitare che la storia si sviluppi troppo velocemente. E infine, la tanto temuta revisione. Vi basti sapere che, appena ho fatto leggere metà del primo capitolo a mio fratello, volevo sprofondare dai tanti errori di battitura che avevo commesso e che non avevo visto e che lui aveva trovato (ovviamente). In mia discolpa, posso dire che se avessi iniziato a rivedere il capitolo prima di sottoporglielo, avrei fatto una strage di revisione. E si sa che durante il NaNoWriMo la revisione è PROIBITA.



Sono parecchio soddisfatta di come sta venendo, e va bene, forse ho bisogno a fine storia di quel distacco necessario per vederla per come è realmente. Ma credo di star andando nella direzione giusta. Inoltre, sto cominciando a pensare a cosa fare quando il manoscritto sarà pronto del tutto. Ci sono tantissime opzioni, self-publishing, concorsi letterari, inviare a qualche CE, rinchiuderlo nel cassetto per il resto della vita... insomma, le scelte sono tante e io sono abbastanza confusa al momento. L'unica cosa sicura è che appena completato, ne farò stampare una copia tutta per me. Di certo non sarebbe male, no? 
"Giulie Deveraux è una pittrice, o meglio una futura studentessa della più importante scuola d'arte di Parigi. Manca solo un mese e poi le lezioni inizieranno. Ma qualcosa va storto perché Giulie si ritrova in un teatro burlesque, che nasconde un bordello abitato da creature senza anima, gli outer. Morfeus è uno di loro, e sarà lui che dovrà convincere la protagonista a restare, a diventare un'outer e ad abbandonare la sua vita. Ma Giulie, è diversa. Lei è forte, e Morfeus sa che quello non è il suo posto. Riuscirà quindi Giulie a scappare da quel luogo di passioni, oppure resterà al fianco di Morfeus, ma condannata a rinunciare a tutta la sua vita e anche alla sua stessa anima?"
So, what is my story about? Alla base di tutto c'è la speranza. In questa storia gioca un ruolo molto importante, e si ripresenta varie volte, non solo nel contesto della protagonista. La storia si basa sulla diversa forza che hanno i personaggi nel mantenere viva la loro speranza, la loro fede. E' anche una sorta di insegnamento. Mai perdere la speranza, bisogna sempre lottare per qualcosa di meglio. E' questo che voglio trasmettere ai miei futuri lettori. Perché quando si perde la speranza, forse non ce ne rendiamo conto, ma perdiamo qualcosa di davvero importante. Con al speranza, perdiamo anche la fede in qualcosa, e questo è male. Non bisogna mai rinunciare a niente, si deve sempre lottare; anche quando siamo al limite delle nostre forze. E spero che leggendo l'opera, un giorno si potrà capire.


Detto questo, non c'è nient'altro. E' tutto qui. Da lunedì ripartirò con i post e se ci riesco, magari pubblicherò delle recensioni lasciate indietro, fuori programma. E okay, il post finisce qui pecorelle. Mi scuso ancora per l'assenza ma il NaNoWriMo, mi ha davvero risucchiato ogni sprazzo di tempo libero; devo recuperare un sacco di cose. Letture, recensioni, post qui, episodi delle mie serie preferite... insomma, devo recuperare la mia vita xD