giovedì 11 febbraio 2016

Cover Battle #7

Buonasera cuoricini al cioccolato! Come state passando questa serata? Spero bene! Questa sera vi propongo un appuntamento con Cover Battle e vi parlo di un libro dalla copertina mooolto carina. Andiamo a vederla!


Partiamo subito dalla fine: ma quant'è bellissima la cover originale? E' un qualcosa di tenero al massimo. Non ha niente a che fare con quella italiana, la quale trovo molto anonima. Infatti avevo già visto questo libro in qualche libreria e non nego di essere passata avanti perché semplicemente la cover non mi aveva incuriosito abbastanza da farmi dire: "ehi, aspetta, aspetta un momento, cos'è questa meraviglia?" e mi dispiace anche un po' perché la storia sembra così bella e intrigante e la copertina non è alla sua altezza. La differenza con quella originale, è che questa esprime già subito il titolo: un casino totalmente perfetto che, anche se i colori sono tenui e non sgargianti, ti fa comunque venire la curiosità di prendere il libro e metterti a contemplarlo, vendo poi anche la trama. Stessa cosa per il titolo: nella cover italiana non si capisce subito in quanto è scritto in corsivo bianco quindi, almeno per me, ci si dovrebbe fermare apposta per "decifrare" il titolo. Quella originale, invece i capisce subito, perché è scritto in stampatello e in nero. Fatemi ribadire ancora che la copertina italiana è anonima al massimo, anche perché oramai questo tipo di immagini, una ragazzo e una ragazza vicini tra loro, ce l'hanno quasi tutti i libri; basti pensare a Uno splendido disastro di Jamie McGuire. Ed è proprio per il fatto che non mi piace la copertina italiana che leggerò il libro in lingua (appena avrò smaltito la pila di libri che si sta creando sul mio  scaffale). E poi diciamocelo: anche se il titolo è solo tradotto in italiano, è mooolto più figo in inglese. Magari, se qualcuno di voi l'ha già letto in lingua, potrebbe dirmi nei commenti com'è la difficoltà nella lettura, in quanto sono solo al mio secondo libro in inglese. 

Bene cioccolatini a forma di cuoricini, il post di oggi finisce qui. Non dimenticate di farmi sapere cosa ne pensate voi di queste copertine. Quale preferite tra le due?
Ci tenevo inoltre a comunicarvi che con le letture sono molto ma molto a rilento. Ora sto leggendo Candido di Voltaire e lo finirò per Domenica sera sicuro, ma io non faccio recensioni di classici, quindi per un pochettino non credo che vedrete recensioni su questo blog in quanto con la lettura di Demonglass sono ancora a un terzo del libro. Appena finito Candido però, cercherò di accelerarmi, perché non è possibile che questo mese abbia pubblicato solo una recensione (anche se siamo ancora a inizio mese, ma dettagli). Ma continuerò a tenervi compagnia con le rubriche eh! 
Arrivederci dalla vostra Simo c: