domenica 27 marzo 2016

From My Wishlist #9

Buongiorno margherite in fiore e felice Pasqua a tutti! Questo mese ho fatto davvero schifo nella blogosfera e nella lettura e anche nella scrittura. Ho un nuovo hobby sapete? La cartopazzia *.* (decorazione di agende) e mi prende tipo due o tre ore ogni volta che mi cimento, senza contare i soldi che spendo... vedrò se posso fermarmi oppure diminuire il tempo e la spesa di denaro. E' per questo che nel mese di Marzo non ho comprato nemmeno un libro e il tempo libero che avevo lo spendevo sulla mia agendina. Mi sento male, del tipo mi sento come se avessi tradito i miei libri. MA, ho cercato di redimermi. Infatti, ho chiesto ai miei genitori di comprarmi una libreria nuova, visto che quella che ho adesso è quasi piena. E così...
MIO DIO QUANTO LA AMO. L'ho chiamata Lucia, vi piace? Io la amo; già l'ho detto che la amo? Insomma, la amo. L'ho sistemata mettendoci solo i libri che non ho ancora letto e i miei vari quadernetti da collezione riposti nel quinto scaffale. Non vedo l'ora di riempirla con libri letti. Avevo pensato di metterci solo libri in inglese: che ne pensate? *o*
In più, un altro motivo per cui non potevo spendere è che mi sono fatta un tatuaggio, un altro... yep. Il che vuol dire che me ne farò un altro! Eh sì, perché tatuaggi pari non si possono proprio tenere, portano male, eh.
Non lo sapevate? Bisogna rimediare assolutamente. A Luglio me ne farò un altro: non vedo l'oraaa! +_+
Nonostante queste due piccole novità, spero di ritornare attiva e magari nei momenti liberi, di recuperare tutti i post di questo mese che ho mancato. Inoltre sto preparando la recensione di Failure to queen che non vedo l'ora di farvi leggere a inizio Aprile. Non so ancora come inquadrarlo, ci sono state cose che mi sono piaciute da morire e altre cose non tanto: vedrete, vedrete.
Intanto, iniziamo con From My Wishlist, nono appuntamento a quanto pare.
Tema: tre libri con personaggi che non vedi l'ora di conoscere

Autore: Elizabeth Scott
Titolo: Living dead girl
Editore: Simon & Schuster
Pagine: 176
Rilegatura: brossura
Trama: Una volta, ero una piccola bambina che scomparve.
Una volta, il mio nome non era Alice.
Una volta, non sapevo quanto fossi fortunata.
Quando Alice aveva dieci anni, Ray la portò via dalla sua famiglia, i suoi amici, la sua vita. Imparò presto a rinunciare a ogni potere, a sopportare ogni dolore. Attendeva semplicemente che l'incubo finisse.

Ora Alice ha quindici anni e Ray la ha ancora con sè, ma l'uomo parla sempre più spesso di uccidere la ragazza. Egli non sa che è proprio quello che lei vorrebbe. Ma Alice non sa che lui ha in mente qualcosa di più terrificante della morte per lei. 
Questa è la storia di Alice. E' una storia che non avete mai ascoltato prima e, una volta che l'avrete fatto, non la dimenticherete mai.

Autore: Sarah J. Maas
Titolo: Throne of glass (Throne of glass #1)
Editore: Bloomsbury
Pagine: 406
Rilegatura: copertina rigida con sovraccoperta
Trama: Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all’inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l’amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno… A lei spetta il compito di estirpare l’oscura minaccia, prima che distrugga il loro mondo.

Autore: Melinda Salisbury
Titolo: The sin eater's daughter (The sin eater's daughter #1)
Editore: Scholastic Press
Pagine: 320
Rilegatura: copertina rigida con sovraccoperta
Trama: La diciassettenne Twylla vive al Castello. Ma nonostante sia promessa la principe, Twylla non è esattamente un membro della corte. Lei è l'esecutore. Come Dea incarnata, Twylla istantaneamente uccide chiunque lei tocchi. Ogni mese viene presa dalla prigione e costretta ad appoggiare le sue mani su quelle degli uomini accusati di alto tradimento. Nessuno potrà mai amare una ragazza che ha l'omicidio nelle sue vene. Anche il principe, il cui sangue reale in teoria lo renderebbe immune al contatto fatale di Twylla, evita la sua compagnia. Poi un giorno arriva una nuova guardia, un ragazzo il cui sorriso spontaneo contraddice la sua mortale abilità nel maneggiare la spada. Tuttavia, un segreto sovversivo sembra essere il minore dei problemi di Twylla. La regina ha un piano per distruggere i suoi nemici, un piano che richiede un impensabile sacrificio. Twylla farà tutto ciò che è in suo potere per proteggere il suo Regno? O abbandonerà il suo compito in favore di un amore segnato dal destino?

Per quanto riguarda Living dead girl vi avevo già parlato di un libro simile Stolen. Tratta sempre cose abbastanza attuali, le definirei. Sia questo che Stolen hanno suscitato la mia attenzione e, se lo si nota, anche le copertine sono abbastanza simili. Non ho letto un estratto di questo, perché non ho in piano di comprarlo in questo immediato futuro, penso infatti che comprerò più Stolen. Anche perché leggendo l'estratto di Stolen, ho costatato che è abbastanza leggibile da una alle prime armi come me.
Per quanto riguarda Throne of glass, beh qui non saprei cosa dire né cosa fare, visto che vorrei darmi proprio le sprangate sui denti perché avrei voluto leggerlo molto prima. Ovviamente qui la lettura in lingua è d'obbligo perché la serie è stata interrotta (ma va, che novità). Ma neanche questo ho in piano di leggerlo presto perché leggendo vari blog e recensioni, ho letto che la difficoltà è abbastanza alta. Ma già posso immaginarmi quanto sia bello. Mi aspetto tanto e sono sicura che le mie aspettative saranno soddisfatte! *.*
Stessa cosa per The sin eater's daughter: difficoltà elevata di lingua. Ma che bello. Molti lo hanno paragonato a Shatter Me di Tahereh Mafi e anche io, leggendo la trama, lo paragonerei a quella meraviglia. Credo che scegliendo quale leggere prima tra questi tre libri sceglierei sicuramente questo. Mi ispira proprio tanto, perché ho troppo la curiosità di verificare se davvero anche il modo di scrivere è poetico come quello della Mafi. Diciamo che sono abbastanza arrabbiata perché mi pongo questi paletti riguardo la difficoltà di lingua. Vedrò di comprare solo libri in lingua d'ora in poi. Magari alternare con quelli in italiano che già sullo scaffale senza comprarne altri. Che ne pensate?

Sofficiniii! Il post termina qui, fatemi sapere se anche voi avete in piano di leggere uno di questi libri *.*