lunedì 29 agosto 2016

Happy Book Tag

Buongiorno orsacchiotti! Ieri ho  passato quasi tutta la giornata ad occuparmi del blog, facendo ricerche, leggendo cose, prendendo appunti e tante altre cosettine. Credo che accantonerò un po' le rubriche per passare a post vari. Perché sia Cover Battle, sia From My Wishlist mi stanno un po' annoiando. Anche se Loving American Books si salva e prometto che ritornerà sul blog! Ho preso questa decisione, non solo perché quelle due rubriche mi stanno motivando ben poco, ma anche perché voglio mettere alla prova la mia fantasia, voglio provare con nuovi post ideati da me o magari post la cui origine proviene da altri blog, ma che poi li adatto a me. Vediamo un po' cosa ne verrà fuori!
Oggi per iniziare vi propongo una piccola tag che ho trovato ma di cui non so il creatore (sorry, very sorry); vi parlo della Happy book tag, ne avete mai sentito parlare? Appena ho letto le domande, me ne sono subito innamorata! Iniziamo!


1) Cosa ami di più nel comprare nuovi libri?
Oddio ogni cosa. Mi piace vedere lo scaffale che si riempie di colori e di pagine. Mi piace entrare in una libreria alla ricerca di qualche novità, meglio ancora quando posso comprare davvero un libro. Amo il fatto che quando compro un nuovo libro, so di iniziare una nuova avventura, ricca di emozioni e sentimenti e, diciamocelo, tanti scleri...! xD

2) Quanto spesso compri i libri?
Ogni qual volta ne ho la possibilità. Magari quando mamma mi dice: "dai, andiamo a comprare un libro nuovo" e mi sorride e cavolo, la felicità. In genere però una volta al mese faccio un ordine su internet, un ordine da tre o quattro libri. Poi durante il mese, come detto prima, può facilmente capitare che vado a comprare libri in qualche libreria fisica o bancarella.

3) Libreria o negozio online. Quali dei due preferisci?
Cavolo, questa è difficile. Quando ero più piccola, andavo in libreria a comprare i libri. Ricordo che acquistavo un libro a settimana. Mi sentivo così produttiva: compravo un libro, lo leggevo e la domenica andavo con i miei genitori al centro commerciale a comprarne uno nuovo. Poi, facendomi più grande ho iniziato a comprare libri su internet, perché prevalentemente ci sono più offerte rispetto alle librerie fisiche; quindi spendo di meno. Poi anche il fatto che dall'anno scorso ho iniziato a leggere in lingua, mi obbliga a comprare online. Vicino a me non ho librerie fornitissime di libri in lingua e anche se ci sono, costano tantissimo.

4) Hai una libreria preferita?
Ora sono davvero combattuta. Allora, qui bisogna fare una distinzione. Per cuore e per ragione. Se devo seguire il mio cuore scelgo la Mondadori, perché ci compro da quando andavo alle medie. Nella mia città c'è la Mondadori, quindi ho imparato ad amarla nonostante i suoi difetti durante gli anni. Vi starete chiedendo: perché nonostante i difetti? Ecco, ora ci arriviamo. Se invece, devo seguirle la ragione, sceglierò sempre la Feltrinelli. Questo per motivi di praticità. E' fornitissima. Anche di libri in lingua. Purtroppo la Mondadori, dovunque andassi in giro per l'Italia, la trovavo sempre poco fornita di libri in lingua e quella nella mia città, fornita proprio per niente. Mi ricordo che molte volte andavo per comprare un libro preciso e loro non ce lo avevano e ciò si ripeteva molto, ma molto spesso. Quindi, se dovessi seguire la ragione, sceglierei la Feltrinelli, perché il fatto che sia così fornita di moltissimi libri, ma sorprende ogni volta.

5) Preordini i libri?
Mai fatto e mai lo farò. Non ho niente contro le preordinazioni, solo che non ne trovo l'utilità. Alla fine tutti dobbiamo aspettare l'uscita del libro nelle librerie, no? Non è che se lo ordini prima, ti arriva prima. Li ordino quando voglio leggerli o quando escono, anche se aspettano comunque del tempo prima di essere letti davvero. Quindi, che fretta c'è?

6) Hai un limite di libri acquistabili in un mese?
Sì e no. Di solito ne acquisto quattro, ma può capitare che ne compro di più. Più che altro mi impongo un limite, quando vedo che i libri sullo scaffale della To be read pile continuano a crescere e magari leggo poco in quel periodo. Quindi anche se vorrei comprare dei libri che magari stanno in offerta, non lo faccio. Magari aspetto un po', smaltisco la pila di libri e poi compro quello che voglio.

7) I divieti di acquisti di libri fanno per te?
Ma credo che non facciano proprio per nessun lettore! Ma grazie al cielo, i miei genitori sono stati quel genere di persone che mi hanno sempre incoraggiato a leggere, ad acculturarmi. Quindi quando lo chiedevo, mi compravano dei libri senza esitazione. Chiaro, se gli chiedo ogni giorno 20 euro per comprare un libro, è ovvio che mi dicono: "stai esagerando, aspetta un po'". I mean, i soldi non crescono sugli alberi no?

8) Quanto è lunga la tua Wishlist?
Chilometrica, infinita! E continua a crescere giorno dopo giorno! E' sempre in aggiornamento, e vorrei anche fare qualcosa per presentarvi i libri che ho nella mia WL... Qualcosa di simile a From My Wishlist; vedrò di farmi venire in mente qualcosa. Ma adesso sto dilagando.
Credo di avere ribadito più volte la mia paura di non riuscire a leggere tutti i miei libri nella mia Wishlist, questo è un pensiero che mi accompagna sempre quando penso ai libri. Ho davvero paura...! Morire prima di leggere tutti i libri che voglio leggere... mio Dio, tanto vale che vado all'Inferno, sarebbe la stessa cosa! 
Per ora la mia WL ammonta a 272 libri...! Argh!

9) Nomina tre libri che vorresti possedere ora (tra quelli della WL)
Fangirl di Rainbow RowellThe fault in our stars di John GreenScarlett, la trilogia di Barbara Baraldi10) Chi tagghi?
Caterina del blog Bum Bam Book
La mia compare di discussioni su Arrow: Manu
E due blog che seguo e che adoro (ma forse loro non lo sanno): A cup of books e Books for dessert

Bene patatini, il post finisce qui. Spero vi sia piaciuto. E sentitevi tutti taggati eh! Se rifate il tag, lasciatemi nei commenti i vostri blog, così verrò a spulciare come avete risposto alla tag e anche un po' l'intero vostro blog...! Baci!!