martedì 4 ottobre 2016

September Book Haul & September Wrap-Up

Buongiorno miei cari lettori. Mi scuso per essere mancata un'intera settimana ma sono stata e sto tutt'ora poco bene. Ma non volevo prolungare di molto la mia assenza qui sul blog quindi ora sono a letto a scrivervi dal portatile. Come ve a state passando? Spero benone!
Oggi vi volevo parlare (in realtà una settimana fa) delle letture e degli acquisti del mese di Settembre. In realtà (di nuovo) il plurale non ci vuole perché con l'inizio della scuola ho letto e comprato un solo libro. Purtroppo la sera quando potevo leggere mi sentivo troppo stanca e quindi leggevo solo poche pagine per una lettura totale di un solo libro. Yeee! *va a piangere in un angolino*

Autore: Rainbow Rowell
Titolo: Eleanor & Park
Editore: San Martin's Press
Trama: La loro storia inizia così, una mattina, sul bus che li porta a scuola. Park è immerso nella lettura dei suoi fumetti e perso tra le note degli Smiths, quando Eleanor si siede accanto a lui. Nessun altro le ha fatto posto, perché lei è nuova e parecchio strana, con quel cespuglio di capelli rossi e quell'abbigliamento improbabile. Il loro amore nasce dai silenzi, dagli sguardi lanciati appena l'altro è distratto. E li coglie alla sprovvista, perché nessuno dei due è abituato a essere il centro della vita di qualcuno. Tra insicurezze e paure, Eleanor e Park si scambiano il regalo più grande: amare quello che l'altro odia di sé, perché è esattamente ciò che lo rende speciale. Sarà la loro forza, perché, anche se Eleanor non sopporta quegli sfigati di Romeo e Giulietta, anche il suo legame deve fare i conti con un bel po' di ostacoli, primo fra tutti la famiglia di lei, dove il patrigno tiranneggia incontrastato. Riusciranno i due ragazzi, per una volta nella vita, ad avere ciò che desiderano?

Questo libro è uscito anche in Italia ma la copertina non rende giustizia a quella originale, (in questo post  ci sono tutti i miei feelings sulle copertine diverse...!) quindi mi ero riproposta di leggerlo in inglese, anche perché non mi è mai sembrato molto difficile. Quindi quando una ragazza me lo ha venduto (usato, sssh!) a metà prezzo in copertina rigida con sovraccoperta in ottime condizioni, non ho potuto proprio rinunciare. Quindi eccolo qui, ad aspettare sul mio scaffale, pronto per essere letto.
Che poi secondo me, Eleanor & Park è uno di quei libri dolcissimi che non ti scordi più. Vorrei prenderlo in mano ora e leggerlo, ma non ci riesco e non posso. Mi sento troppo uno schifo e la mia prof di latino mi ha assegnato due libri da leggere (Satiricon e Amore e psiche) e quindi penso che appena finisco di leggere L'isola del tesoro di Stevenson, comprerò quei due e leggerò quelli. Anche se secondo me, ci metterò un altro mese a leggere L'isola del tesoro, perché sono solo all'inizio e appena mi propongo di leggerlo qualche sera, crollo subito a letto... consigli?! >.<"

Autore: Valentina D'Urbano
Titolo: Il rumore dei tuoi passi
Editore: Longanesi
Trama: In un luogo fatto di polvere, dove ogni cosa ha un soprannome, dove il quartiere in cui sono nati e cresciuti è chiamato «la Fortezza», Beatrice e Alfredo sono per tutti «i gemelli». I due però non hanno in comune il sangue, ma qualcosa di più profondo. A legarli è un’amicizia ruvida come l’intonaco sbrecciato dei palazzi in cui abitano, nata quando erano bambini e sopravvissuta a tutto ciò che di oscuro la vita può regalare. Un’amicizia che cresce con loro fino a diventare un amore selvaggio, graffiante come vetro spezzato, delicato e luminoso come un girasole. Un amore nato nonostante tutto e tutti, nonostante loro stessi per primi. Ma alle soglie dei vent’anni, la voce di Beatrice è stanca e strozzata. E il cuore fragile di Alfredo ha perso i suoi colori. Perché tutto sta per cambiare.

Ma le lacrime. MA LE LACRIME. Del tipo ero: "non piangere, su andiamo, non fare la rammollita, is just a book". E poi mi rispondevo: "NON E' SOLO UN LIBRO. Piango tutta la vita, vado a rintanarmi in un angolino, ciao."
Avrete la mia recensione questo Giovedì. Appena finisco questo post inizio la recensione. Non vedo l'ora che la leggiate...!  Sono così contenta di aver letto questo libro alla fine. Avevo paura che fosse una delusione, invece no. Un capolavoro, ma non vi voglio dire altro! Aspettate la recensione!!

Che poi stavo pensando al NaNoWriMo. Quella dell'anno scorso, la mia prima volta (...ma che...) è stata un'esperienza fantastica (...MA CHE...) (no okay, le espressioni che sto usando non mi piacciono proprio per niente).
Dicevo ero stata benissimo l'anno scorso. Mi piacerebbe tanto ripetere anche quest'anno il concorso, ma se non riesco a leggere neanche un paio di pagine alla sera, come cavoletti faccio a scrivere 50000 parole in un mese? Qui ne parlo meglio.
Non saprei proprio... anche se vorrei tanto...! Gnaaaaaaaaa!!! >.<"